Conferenze 2021

.

Gentile Signora/e,
è stato un anno particolarmente impegnativo e faticoso per tutti, ma ognuno come sempre ha fatto del suo meglio nell’affrontare difficoltà e impegni. Siamo stati capaci di sopravvivere ad incertezze, incoerenze, delusioni, ansie, paure e solitudine. Ci siamo vaccinati contro la sfiducia e abbiamo prima capito e poi compreso il valore delle cose; comprendere è prendere con sè, portare dentro di sè e questo ha il potere di trasformazione. Abbiamo compreso l’importanza di identificarci in ciò che si vuole essere e non nel fare, perché questo ne è solo la conseguenza. Abbiamo compreso che in questo modo il fare diventa un valore, qualità e questo rende migliori noi e le nostre cose. Abbiamo compreso che la fiducia è necessaria ad ogni aspetto della vita, ma non ci si fida di altri o del futuro se prima non si ha fiducia in se stessi e questa dipende dal nostro fare bene. Abbiamo compreso che l’autostima non dipende da altri, se no si chiamerebbe diversamente. Abbiamo compreso che il futuro non esiste e quindi non c’è da averne paura, ma che dipende da noi e ce ne possiamo e dobbiamo prendere la nostra piccola, grande responsabilità. Abbiamo compreso che il lavoro, qualunque questo sia, è un valore importante della propria identità prima che un dovere o un obbligo. Abbiamo compreso il valore del tempo e che questo non va occupato per riempire un vuoto, ma utilizzato come porzione importante della propria vita. Abbiamo compreso che dare qualità al tempo è dare qualità alla vita e il fine di questa è proprio la sua qualità. Abbiamo compreso che tutto può essere importante, ma poche cose necessarie. Abbiamo imparato ad accettare che le cose cambiano, a volte muoiono, ma questo è necessario ad una nuova vita. Abbiamo compreso il valore del sorriso, ma a sorridere anche con gli occhi, che non possiamo fare a meno di un abbraccio e per questo si sa superare la paura. Abbiamo compreso l’importanza di alcune persone e della non importanza di altre. Abbiamo compreso che ogni giorno dobbiamo togliere qualcosa che non ci fa stare bene per sostituirlo con qualcosa che ci fa stare bene; che per realizzare questo non si devono avere nei confronti della vita nè debiti nè crediti e che per questa ragione vanno abbandonati rancori, colpe e aspettative.
Un ringraziamento particolare ai miei pazienti che ogni giorno nel nostro lavoro mi hanno consentito di ricordare queste e altre cose e in questi valori abbiamo camminato insieme. A molti di loro i miei complimenti per essere stati capaci di ottenere risultati straordinari: di vincere le paure e il dolore e sconfiggere la morte dell’anima e del corpo. Ai “miei bravi ragazzi” i complimenti per le loro pagelle, per le loro lauree, per il loro primo contratto di lavoro, per i loro progetti nella vita, ricorderemo nel tempo questa strada fatta insieme. Le mie congratulazioni a chi si è sposato, alle neo-mamme che tanto avevano desiderato il realizzarsi di un sogno e ai loro bambini, a cui forse un giorno potrò raccontare una bellissima storia. Una “dose” di fiducia a chi ha appena iniziato il suo percorso, perché sia vaccino contro il contagio di un passato che non conta più. Un augurio a tutti perché questi giorni siano occasione per voltare una pagina, prendere una penna ed iniziare a scrivere la sceneggiatura della propria nuova vita. Come realizzarla? Ci penseremo insieme.

Buone Feste e un abbraccio

Walter Comello

LA FIDUCIA - 6 DICEMBRE

Mai come in questo momento se ne sente il bisogno. La vita in tutti i suoi aspetti è stata travolta da una imprevedibile tempesta che ha messo in discussione ogni possibile certezza. Un mondo interiore è stato costretto ad ansie, paure e ad accettare incoerenze, ambiguità, delusioni ed amarezze. Mai come in questo momento la fiducia è un seme necessario alla rinascita di tutte le cose e di se stessi. Non c’è vita, lavoro, amore senza credere in un futuro, non si può vivere tra la gente senza potersene fidare, non si realizza niente senza prima credere in se stessi, non si guarisce dal male, qualunque forma questo abbia, senza avere fiducia di poterlo fare. Volere non basta mai, sapere è potere. Nella serata strumenti di sapere, semi di fiducia, da portare con sè, prendersene cura e far germogliare una nuova condizione
Per accedere al Salone d'Onore è necessario essere in possesso del Green Pass e della prenotazione.

Inviare richiesta a info@psychecentrostudi.it indicando per ogni partecipante: nome, cognome e indirizzo mail. Verrà spedita una email di conferma della prenotazione. Oppure telefonare al numero: 0118129758.

Dalle ore 20 la serata sarà introdotta dal Maestro Massimo Ilardo al pianoforte

IPNOSI INTEGRATA. La mente che cura e i suoi ambasciatori - 24 novembre

Mercoledì 24 novembre, riprendono al Circolo dei Lettori di Torino le conferenze 'IPNOSI INTEGRATA. La mente che cura" che Psychè Centro Studi ha organizzato per anni in città diverse per presentare il metodo ed i risultati di un lavoro importante. L'appuntamento è l'occasione per ascoltare il Dott. Walter Comello che parla dell'ipnosi nella sua personale applicazione, un protocollo messo a punto nel corso di anni di esperienza professionale e straordinario strumento terapeutico. I risultati sono ciò che conta; un lavoro fatto di attenzione alla persona e alla specifica situazione su cui viene modellato uno strumento scientifico riconosciuto e capace di concrete, a volte inaspettate soluzioni.
Un momento importante della serata sarà determinato dalla presenza di pazienti del Dottor Comello che porteranno l'entusiasmo e la testimonianza delle loro storie di successo terapeutico. La loro partecipazione è il riconoscimento al proprio percorso, ma anche nei confronti di chi, mesi prima con la propria testimonianza era stato capace di trasmettere loro fiducia. Il dolore, la sofferenza di anni di chi sarà presente in sala potrà trovare speranza da questa serata dove il Dottor Comello e i suoi pazienti saranno "ambasciatori" di una straordinaria soluzione.
Dalle ore 20 la serata sarà introdotta dal Maestro Massimo Ilardo al pianoforte.

LA MENTE, IL SISTEMA IMMUNITARIO E LA FELICITÀ - 26 ottobre

Riprendono al Circolo dei Lettori di Torino le conferenze del  Dottor Walter Comello. Con l'occasione, Psychè Centro Studi inaugura un nuovo ciclo di incontri dal titolo "La buona medicina. La mente che cura".

Il mondo è stato travolto dalla più grande “tempesta perfetta” della storia dell’umanità. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito Pandemic Fatigue la grave sindrome da adattamento che coinvolge il 60% della popolazione mondiale. Kamala Harry, Vice Presidente degli Stati Uniti, parla nella sua biografia di una prossima pandemia psichiatrica a cui il mondo è ancora una volta impreparato. Il Long Covid che colpisce il 40 % di chi esce dalle terapie intensive, presenta stati dissociativi e brain fag, disturbi cognitivi importanti. Nel corso della serata case history che evidenziano come la mente sia lo scenario e lo strumento per eccellenza per uscire dalla tempesta e rinascere alla vita. Uno studio su 50 pazienti sottoposti ad un messaggio specifico in ipnosi per difendere l’organismo dal contagio e lo straordinario risultato... e con le stesse competenze indicare la via della felicità.

Fenomeni dissociativi e Ipnosi nelle terapie Post Covid - Alghero 9 ottobre

Ad Alghero, dall'8  al 10 ottobre, si è tenuto il XV Congresso Nazionale della Società Italiana di Ipnosi. Il Dottor Walter Comello ha partecipato con la relazione "Fenomeni dissociativi e Ipnosi nelle terapie Post Covid",  nel corso della quale ha presentato i risultati del suo lavoro con l'ipnosi.

L'avvento della pandemia da Covid 19 ha determinato anche l'insorgere di importanti problematiche psicologiche e psichiatriche raggruppabili in due aree principali definite dall'Organizzazione Mondiale della Sanità come Pandemic Fatigue e Long Covid. L'ipnosi può rappresentare uno strumento integrato efficace, a volte determinante, nel trattamento di entrambe le problematiche. Nella relazione saranno proposti due casi rappresentativi di Pandemic Fatigue e Long Covid con disturbi dissociativi trattati e risolti dal Dottor Comello con l'uso dell'Ipnosi.

IPNOSI INTEGRATA La mente che cura, nuove Testimonianze - 14 giugno

Una seconda videoconferenza dedicata all’ipnosi per conoscere il rapporto tra la mente e il corpo e la sua straordinaria capacità di cura. Riconosciuta scientificamente da oltre un secolo, l’ipnosi si rivela efficace per problemi derivati da stati emotivi e abitudini ritenute inadeguate, valorizza le capacità individuali, stimola il sistema immunitario, interviene in modo evidente e clinicamente misurabile nelle terapie fisiche.
Nel corso della serata, oltre ai contributi filmati, saranno di grande interesse NUOVE TESTIMONIANZE di successo terapeutico.

IPNOSI INTEGRATA La mente che cura e i suoi Ambasciatori - 31 maggio

La mente cura o fa ammalare se stessa e il corpo per conseguenza. Da anni applico nel mio intervento psicoterapeutico un personale approccio che ha consentito gli importanti risultati che molti di voi conoscono. Un lavoro concreto che trae origine dai presupposti delle più accreditate ricerche scientifiche. Albert Einstein diceva che è necessario un nuovo modo di pensare per porre rimedio ai problemi creati da un precedente modo di pensare. Questo vale per il paziente e per chi si occupa della cura.
Un approccio diverso che parte dalla diagnosi clinica per trovare nel sintomo e nel vissuto della persona un rapporto di causa effetto all’origine della propria problematica. Un progetto terapeutico realizzato su ogni singolo caso che origina dall’individuazione di questa relazione la sua rimozione, fino all’estinzione del suo rapporto causale. Nella fase successiva della terapia questo consente ad uno strumento straordinario, qual è uno specifico intervento di ipnosi, di ottenere risultati sorprendenti.
E’ tempo di tornare a parlarne insieme e condividere risultati terapeutici consolidati nel tempo. Con me ci saranno alcuni di coloro che hanno deciso di condividere la propria esperienza perché questa possa essere esempio di soluzione diventando Ambasciatori di fiducia ed aiuto ad altri.

Walter Comello

la buona medicina. Incontro con l'autore - 31 marzo

50 articoli per 50 interminabili giorni; una cronaca emotiva vissuta giorno dopo giorno, così come le circostanze imponevano. In questo libro quei temi continuano ad essere uno strumento utile al lettore per affrontare ogni giorno le diverse situazioni e stati d’animo che l’esistenza impone. Una guida di buone pratiche per la qualità della vita, per rafforzare il sistema immunitario alla base del nostro benessere psicologico e della salute del nostro organismo. Per chi lo desidera uno strumento di lavoro quotidiano su di sé e per la propria migliore interazione con il mondo. Molti articoli sono stati pubblicati su diverse testate giornalistiche, altri sono inediti e alcuni sono un omaggio alla mia città, Torino, in una lettura poetica e storica che cuce i temi trattati. Al termine del libro 50 testimonianze tra le tante ricevute in quei giorni che contribuiscono ad un elogio alla vita.

Questo libro vuol essere un’occasione per ricordare ciò che abbiamo fatto o ciò che ancora è necessario fare, ciò che insieme e forse senza conoscerci abbiamo condiviso.

Walter Comello

la buona medicina. Incontro con l'autore - 15 marzo

La Buona Medicina. Come difendersi dal Covid-19 e diventare migliori

 

INCONTRO CON L'AUTORE

 

Le attuali normative non consentono eventi collettivi di presentazione pertanto il Dottor Walter Comello incontrerà i lettori in VIDEOCONFERENZA.

50 articoli per 50 interminabili giorni; una cronaca emotiva vissuta giorno dopo giorno, così come le circostanze imponevano. In questo libro quei temi continuano ad essere uno strumento utile al lettore per affrontare ogni giorno le diverse situazioni e stati d’animo che l’esistenza impone. Una guida di buone pratiche per la qualità della vita, per rafforzare il sistema immunitario, alla base del nostro benessere psicologico e della salute del nostro organismo. Per chi lo desidera uno strumento di lavoro quotidiano su di sé e per la propria migliore interazione con il mondo. Molti articoli sono stati pubblicati su diverse testate giornalistiche, altri sono inediti e alcuni sono un omaggio alla mia città, Torino, in una lettura poetica e storica che cuce i temi trattati. Al termine del libro 50 testimonianze tra le tante ricevute in quei giorni che contribuiscono ad un elogio alla vita. Questo libro vuol essere un’occasione per ricordare ciò che abbiamo fatto o ciò che ancora è necessario fare, ciò che insieme e forse senza conoscerci abbiamo condiviso.

   Walter Comello

La serata è organizzata dallo SPAZIO CULTURALE PIEMONTESE